Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2022 > Anno 2022

Anno 2022

Articoli di questa rubrica


Editoriale

Parlano di pace ma preparano nuove guerre (Numero 183 - Giugno 2022)

Ciò che tutti hanno potuto vedere, fin dalle prime settimane della guerra in Ucraina, è che sono i rapporti di forza e non le chiacchiere che regolano i rapporti tra gli Stati. Putin ha iniziato la sua aggressione convinto di poter imporre con la violenza delle armi i suoi obiettivi al governo di (...)


Filo rosso

Intellettuali in grigioverde (Numero 183 - Giugno 2022)

Ai termini classici della dialettica sociale come scontro di classe, si sostituisce, pertanto, una polarizzazione ideologica che prospetta da una parte l’integrazione coercitiva all’interno del sistema politico minacciato da un nemico esterno e dall’altra la frantumazione sociale della rivolta di (...)


La politica italiana

Soldi alle imprese e corsa agli armamenti (Numero 183 - Giugno 2022)

Il governo Draghi trova la sua ragione di esistenza soprattutto nella realizzazione di una serie di “riforme” che l’UE reputa indispensabili premesse per ottenere i fondi del piano Next Generation EU. Si tratta, nel complesso, per l’Italia, di circa 200 miliardi che dovrebbero, nelle intenzioni (...)


Acciaierie di Piombino

JSW DETTA LE CONDIZIONI (Numero 183 - Giugno 2022)

Il fattore più sconfortante di tutta la vicenda Acciaierie di Piombino è la cialtroneria con cui è stata gestita negli anni. Inutile rifare una storia di continui passaggi di mano, dalla proprietà statale a Lucchini, a Severstal, per continuare con gli algerini di Cevital e gli indiani di JSW, (...)


Sfruttamento nei campi

PER TRE EURO L’ORA (Numero 183 - Giugno 2022)

Venturina Terme, Livorno, Toscana. Non solo Castel Volturno, non solo piana di Fondi, non solo Sud. Anche nella verde Val di Cornia è bastato controllare perché diventasse palese ciò che era risaputo da tempo: c’è chi ha fatto soldi - e tanti - sulla pelle dei braccianti, di preferenza immigrati.
Quando si parla di consumi a "filiera corta", ortaggi "a chilometro zero", eccellenze "del territorio", si descrive un ipotetico mondo virtuoso, dove nessuno lucra sulla salute del consumatore con prodotti avvelenati dalla chimica e meno che mai potrebbe macchiarsi di abusi nei confronti dei (...)


I lavoratori e le conseguenze economiche della guerra (Numero 183 - Giugno 2022)

Il conflitto in corso, le sanzioni, le ripercussioni sul piano delle esportazioni e del commercio mondiale in genere, stanno già producendo degli effetti che si aggiungono e si combinano con quelli della lunga crisi che non ha mai abbandonato veramente la scena dal 2008. Ai morti ucraini e russi (...)


Nel 2015 i 193 Paesi membri dell’ONU hanno stilato un complesso programma di 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, da raggiungere entro il 2030. Per dire, il primo obiettivo sarebbe "SCONFIGGERE LA POVERTÀ’", il secondo "SCONFIGGERE LA FAME", il terzo "SALUTE E BENESSERE". Poi istruzione di qualità, parità di genere , acqua pulita e servizi sanitari, energia pulita, lavoro dignitoso, ridurre le disuguaglianze, arginare il cambiamento climatico, imprese e infrastrutture, città sostenibili, consumi responsabili, e chi più ne ha più ne metta

IL LIBRO DEI SOGNI DELL’ONU (Numero 183 - Giugno 2022)

Si aggrava la crisi alimentare dovuta alla guerra in Ucraina. Russia e Ucraina hanno sempre costituito il grande granaio non solo per l’Europa, ma per gran parte del pianeta. La Russia e l’Ucraina forniscono insieme circa il 30% delle esportazioni globali di grano e circa la metà delle (...)


La vicenda dei nuovi vaccini anti-Covid19

La scienza schiava del profitto (Numero 183 - Giugno 2022)

Come tutti i rami della scienza, anche la ricerca farmaceutica è piegata alle ragioni del profitto e a tutti i meccanismi che vi sono connessi: la proprietà intellettuale, la concorrenza, la redditività degli investimenti, ecc. Un articolo dell’immunologa Antonella Viola (La Stampa, 4 maggio) (...)


Questo articolo è il commento di Lutte ouvrière (Lotta operaia) all’indomani della rielezione del presidente Macron. La candidata di Lutte ouvrière Nathalie Arthaud ha ottenuto al primo turno di questa elezione presidenziale 197141 voti (0,56%)

Francia: Macron rieletto, i lavoratori dovranno lottare per i loro interessi (Numero 183 - Giugno 2022)

In Francia il 24 aprile, Macron è stato rieletto presidente con il 58,5% dei voti, mentre la sua concorrente d’estrema destra Marine Le Pen ne otteneva il 41,5%, nell’ambito di un sistema elettorale che al secondo turno lascia solo due candidati in lizza e quindi la libertà ben limitata di (...)


Stellantis: un boss da 180.000 euro al giorno (Numero 183 - Giugno 2022)

Un anno dopo la fusione PSA-Fiat-Chrysler, il gruppo automobilistico Stellantis ha annunciato un utile di 13,4 miliardi di euro per il 2021. Poco dopo, si sapeva da una società azionista che l’amministratore delegato Carlos Tavares avrebbe ricevuto più di 19 milioni di euro di remunerazione per (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2022   ?