Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2015 > Numero 137 - Settembre 2015 > Numero 137 - Settembre 2015

Numero 137 - Settembre 2015

Articoli di questa rubrica


Editoriale

L’unità dei lavoratori non ha nazione (Numero 137 - Settembre 2015)

L’annuncio della Merkel a fine agosto, la Germania accoglierà tutti i siriani che fuggono dalla guerra, da qualsiasi paese europeo siano transitati, ne accoglierà fino a 500mila l’anno, ha scosso tutte le diplomazie. Come succede sempre quando una grande potenza prende una determinata iniziativa, (...)


Ma per gli operai sono più i timori che i motivi di soddisfazione

Fca. Primi rientri a Mirafiori (Numero 137 - Settembre 2015)

I primi operai rientrano a Mirafiori, dopo 5 anni di cassa integrazione, in vista dell’avvio della produzione del nuovo suv Maserati. In 300 hanno varcato i cancelli di Fca lunedì 7 settembre per seguire i corsi di formazione e realizzare i prototipi. La settimana successiva dovrebbero rientrare (...)


Qualsiasi formazione vinca le elezioni i lavoratori non debbono aspettarsi niente di positivo. Solo la lotta, la solidarietà attiva dei lavoratori degli altri paesi europei, l’organizzazione, la coscienza di classe possono arginare la politica antioperaia portata avanti dal capitalismo finanziario europeo e internazionale e dalla borghesia greca sua alleata.

La lunga estate greca ha portato alle elezioni anticipate (Numero 137 - Settembre 2015)

La lunga estate politica greca si sta concludendo con le elezioni politiche anticipate. Un’estate che è stata scandita da una serie di passi: il referendum, la firma del nuovo memorandum a Bruxelles, la sua approvazione da parte del parlamento greco un paio di giorni dopo, il varo delle misure (...)


In Cina la ricerca del profitto devasta una città intera (Numero 137 - Settembre 2015)

Il 12 agosto, a Tianjin, una metropoli di 14 milioni di abitanti non lontana da Pechino, due esplosioni in un deposito di prodotti chimici hanno causato la morte di almeno 120 persone, fra cui numerosi vigili del fuoco. Almeno 50 persone sono morte e centinaia sono state ferite, i danni sono (...)


Funerali mafiosi a Roma (Numero 137 - Settembre 2015)

Il 20 agosto, le vie di Roma sono state il teatro di uno spettacolo degno del “Padrino” ed altri film dello stesso genere. Una carrozza trainata da sei cavalli impennacchiati, accompagnata da una fanfara che suonava la musica del film, seguita da una processione di automobili di lusso e da (...)


75 anni fa

L’assassinio di Trotskij (Numero 137 - Settembre 2015)

Il 20 agosto 1940, Lev Trotskij veniva assassinato da un agente di Stalin in Messico, il paese che dal 1937 gli aveva dato asilo. Stalin cercava in quegli anni di eliminare i comunisti rivoluzionari, innanzitutto in Unione sovietica ma anche al di fuori dei suoi confini. Stalin agiva come (...)


I nuovi spasmi della crisi economica (Numero 137 - Settembre 2015)

Il 24 agosto è stato un lunedì nero per le piazze borsistiche mondiali. Dopo un nuovo ribasso della borsa di Shanghai, quelle di Shenzhen ma anche di Tokyo e dei paesi europei hanno seguito il movimento. Gli economisti non esitano più a parlare di crac borsistici. Dal mese di giugno, la borsa di (...)


Cooperativa Quality Car

Quando i lavoratori non si arrendono alla “solita storia” (Numero 137 - Settembre 2015)

Costituita nel marzo del 2014, la società cooperativa Quality Car di Arena Po (PV) si occupa della movimentazione autovetture nuove del gruppo Audi – Seat – Volkswagen e Mercedes Benz Italia, nonché della gestione delle autovetture Mercedes Benz Italia in regime di middle – long term leasing. Essa (...)


La difficile estate del personale viaggiante (Numero 137 - Settembre 2015)

Il 4 settembre in tutta la Toscana i treni si sono fermati per uno sciopero contro le aggressioni subite dal personale viaggiante. L’episodio più recente, la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, si era verificato il 26 agosto sul treno regionale 2337, che parte da Pisa alle 7,45 (...)


Supermercati aperti e fabbriche funzionanti a ferragosto; proposte di rinuncia “volontaria” a parte del salario. Le aziende ormai trascurano spesso i consueti passaggi con le rappresentanze sindacali e vanno al dunque direttamente con i dipendenti. Anche questo nuovo approccio ha ricevuto il suo bravo battesimo anglofono: abbiamo il “jobs act” e abbiamo l’“one to one”.

Ricatti personalizzati (Numero 137 - Settembre 2015)

La sua prima uscita dopo le ferie il Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi l’ha fatta come ospite alla Festa (ribattezzata) dell’Unità di Milano. E prima di tutto ha tenuto a puntualizzare quali siano le sue opinioni circa le organizzazioni dei lavoratori: “Il Sindacato in Italia mediamente (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2015 RSSNumero 137 - Settembre 2015   ?