Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2014 > Numero 127 - Luglio 2014 > Numero 127 - Luglio 2014

Numero 127 - Luglio 2014

Articoli di questa rubrica


Editoriale

I capitalisti italiani guadagnano due volte dal debito pubblico (Numero 127 - Luglio 2014)

Renzi ha fatto il suo piccolo show in Europa. Ad uso e consumo dell’opinione pubblica nazionale. Doveva interpretare tanto il rispettato capo di governo che si trova a suo agio nel trattare con la Merkel o con Hollande, quanto il rappresentante di un ritrovato orgoglio nazionale, uno che se (...)


Filo rosso

Il potere politico in mano al capitale (Numero 127 - Luglio 2014)

Il capitale privato tende a concentrarsi in poche mani, in parte a causa della concorrenza fra capitalisti, in parte perché lo sviluppo tecnologico e la crescente divisione del lavoro incoraggiano la formazione di più grandi unità produttive a spese delle più piccole. Il risultato di questi (...)


Un mondo dove il 70% della popolazione non dispone di una adeguata protezione sociale, e dove 839 milioni di lavoratori vivono con meno di due dollari al giorno. Questo è tutto ciò che è in condizione di assicurare il sistema economico dominato dal capitale.

I PRIVILEGI DI UNA MINORANZA A CARICO DELL’INTERA SOCIETA’ (Numero 127 - Luglio 2014)

L’Organizzazione delle Nazioni Unite si è dotata fin dal 1948 di un’Agenzia Internazionale che si occupa delle questioni del lavoro, l’ILO; in linea teorica, e date le buone intenzioni, dovrebbe essere composta da rappresentanti dei lavoratori, degli imprenditori e dei Governi, e dovrebbe occuparsi (...)


Alla Maserati di Grugliasco

Ritmi insopportabili per chi lavora, cassa integrazione per gli altri! (Numero 127 - Luglio 2014)

Secondo Sergio Marchionne, «chi sciopera danneggia l’immagine dell’Italia nel mondo», niente di meno! L’ora di sciopero indetta dalla Fiom il 16 giugno per tenere un’assemblea con i lavoratori della Maserati di Grugliasco, l’ex fabbrica Bertone, è stata sufficiente per suscitare le sue furie. L’ad di (...)


Terra dei Fuochi. Come si minimizza una tragedia

Lì si muore per inquinamento di più che nel resto della Campania e il governo risponde militarizzando il territorio e garantendo l’impunità agli inquinatori (Numero 127 - Luglio 2014)

"Fiume in piena". Così venne chiamato il corteo di popolo che il 16 novembre del 2013 attraversò le vie di Napoli per chiedere a gran voce la fine del biocidio nella zona che si colloca tra Caserta sud e Napoli nord. Un biocidio provocato da decenni di commercio legale e illegale dei rifiuti, un (...)


Campania

Picchetti alla Dema contro il licenziamento di un delegato Fiom (Numero 127 - Luglio 2014)

Quando scrivemmo l’ultima volta della Dema era il marzo scorso. In Febbraio, l’azienda dell’indotto Alenia che produce componentisca per l’aviazione aveva comunicato ai sindacati la decisione di licenziare 61 lavoratori stabili e di non rinnovare 40 contratti a termine. Questo nonostante le (...)


Dielle di Cassina de Pecchi (Milano)

Cinquanta giorni di sciopero (Numero 127 - Luglio 2014)

Iniziato il 18 maggio, uno sciopero particolare ha coinvolto 55 dei 70 operai che operano nell’impianto di smaltimento e riciclaggio della plastica dell’hinterland milanese, appaltato ad una cooperativa laziale gestita da parenti della famiglia che possiede la Dielle. Buste paga da fame, (...)


Evviva l’internazionalismo! (Numero 127 - Luglio 2014)

I giorni 7, 8 e 9 giugno si è tenuta, come tutti gli anni, la Festa di Lutte Ouvrière a Presles, vicino Parigi. Quello che segue è un estratto dell’intervento dalla compagna Nathalie Arthaud, portavoce di LO, lunedì 9 giugno. Abbiamo deciso di pubblicarne una gran parte per il significato e l’importanza dei temi toccati. In effetti, si è trattato di una messa a punto della situazione politica ed economica a livello internazionale da un punto di vista comunista rivoluzionario, sia pure nella forma semplificata richiesta da un comizio.
Lavoratrici e lavoratori, compagni e amici! Com’è tradizione per noi il lunedì della festa, salutiamo particolarmente i nostri compagni venuti dagli altri paesi. La nostra festa non è solo quella di Lutte Ouvrière, è anche la festa dell’Unione comunista internazionalista, la nostra tendenza politica (...)


LAMPEDUSA

I MIGRANTI, VITTIME DELLA BARBARIE CAPITALISTA (Numero 127 - Luglio 2014)

In un solo fine settimana, il 28 e il 29 giugno, 5500 migranti clandestini sono stati recuperati al largo della Sicilia. Ma più di 45 sono morti asfissiati, stipati nella stiva di un barcone troppo piccolo sul quale più di 600 profughi erano stati imbarcati. Purtroppo questa è solo una delle (...)


SUDAFRICA

I MINATORI PIEGANO I PADRONI DEL PLATINO (Numero 127 - Luglio 2014)

Il 23 giugno, cinque mesi dopo l’inizio del loro sciopero cominciato il 23 gennaio scorso, decine di migliaia di minatori di platino sudafricani hanno votato la ripresa del lavoro. Riprendono alle loro condizioni, dopo aver fatto cedere i tre grandi consorzi del settore: la Anglo-American, la (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2014 RSSNumero 127 - Luglio 2014   ?