Internazionale
Home > Il Giornale > Anno 2014 > Numero 124 - Marzo 2014 > Numero 124 - Marzo 2014

Numero 124 - Marzo 2014

Articoli di questa rubrica


Il Qatar ha costruito le proprie fortune sul petrolio, ed è oggi il più ricco del mondo per reddito pro-capite. L’appartenenza a un’elite mondiale lo ha promosso anche sul piano dell’organizzazione di eventi, una decorazione di prestigio per un Paese rampante. La Federazione internazionale Gioco Calcio ha deciso che in Qatar si svolgeranno i mondiali di calcio del 2022

Nuovo articolo (Numero 124 - Marzo 2014)

STRAGE DI LAVORATORI PER I MONDIALI DI CALCIO IN QATAR
Molti hanno avvicinato le attuali manifestazioni sportive al ruolo che svolgevano i giochi del circo nell’Antica Roma. La gente si dimenticava la propria condizione e si sgolava tifando i gladiatori, che si ammazzavano nell’arena per il divertimento di chi li aizzava dagli spalti. Ammettendo che (...)


GRECIA

La crisi ti accorcia la vita (Numero 124 - Marzo 2014)

La crisi non crea solo disoccupazione e miseria: la crisi nel suo prolungarsi, riducendo in miseria masse di lavoratori salariati, pensionati, piccola borghesia, ha peggiorato anche le loro condizioni di salute e ridotto la loro aspettativa di vita. Un recente studio effettuato dalle (...)


NESSUNA ILLUSIONE DAL FORUM DI DAVOS (Numero 124 - Marzo 2014)

Come ogni anno si è riunito a Davos il World Economic Forum, il vertice che riunisce una cinquantina di capi di Stato e di Governo. Obiettivo: fare il punto della situazione economica del mondo e tentare (inutilmente) di dare un ordine a un sistema per natura anarchico. Titolo del 2014 “Il (...)


CLIMA DI GUERRA FREDDA (Numero 124 - Marzo 2014)

Nel braccio di ferro, essenzialmente diplomatico, che sta opponendo i paesi imperialisti occidentali alla Russia a proposito dell’Ucraina, si è colpiti dal tono dei discorsi occidentali. Sanno di guerra fredda, questo contrasto di interessi che aveva opposto gli Stati Uniti e i loro alleati (...)


Ucraina

I PERICOLI PER LA POPOLAZIONE (Numero 124 - Marzo 2014)

Dietro le minacce e i rumori di guerra
Dopo agli avvenimenti in Ucraina e la caduta di Yanukovich i giornali si sono riempiti di titoli da vigilia di guerra del tipo "avvertimento americano alla Russia" oppure “dimostrazione di forza dell’esercito russo in Crimea", o addirittura “le forze russe avanzano” senza tener conto che in Crimea (...)


Operaio di Fiat Pomigliano si toglie la vita (Numero 124 - Marzo 2014)

Da sei anni era in cassa integrazione a zero ore come altri 300 operai del reparto logistico di Nola
Un altro operaio suicida, l’ultimo di una lunga serie di lavoratori a cui il capitalismo ha chiesto di pagare i costi della crisi con la vita. Pino De Crescenzo, operaio della Fiat di Nola e impegnato attivista dello Slai Cobas, prima di morire non ha lasciato nessun messaggio che motivasse il (...)


Indotto Fiat Pomigliano

La lotta degli operai costringe la Tiberina a ritirare i 50 licenziamenti annunciati (Numero 124 - Marzo 2014)

Il 24 gennaio scorso gli operai della Tiberina di Pomigliano, azienda dell’indotto Fiat che produce componenti per la Panda, hanno scioperato ad oltranza contro la decisione del padrone di licenziare 50 dei 100 lavoratori in organico accampando dissesti di bilancio e presunti cali di commesse. (...)


Potrebbe chiamarsi divieto di difesa. L’accordo del 10 gennaio non è altro che la naturale conseguenza di quello precedente del 31 maggio – naturalmente per tutti coloro che volevano capire. In effetti è solo il suo regolamento applicativo.

VIETATO DIFENDERSI (Numero 124 - Marzo 2014)

L’accordo sulla rappresentanza, ultimo in ordine di tempo dei vergognosi cedimenti che la Cgil sta smerciando come una conquista - nel più puro stile da venditore di fregature - è stato siglato proprio in mezzo allo svolgimento del Congresso 2014, non faceva parte del solito, interminabile, (...)


LUCCHINI PIOMBINO

ANCORA ATTESA PER IL FUTURO (Numero 124 - Marzo 2014)

Da quando a metà gennaio è stato reso noto il progetto per l’acquisto del sito industriale di un gruppo giordano-tunisino, la Smc (Strutture metalliche combinate), l’atteggiamento della stampa e dei Sindacati, e tutto sommato anche delle istituzioni, si è rivolto al nuovo magnate come a chi può (...)


Gli Lsu occupano le scuole di Napoli e provincia

I nuovi bandi dimezzano i salari e le ore di lavoro. A rischio anche il posto di lavoro (Numero 124 - Marzo 2014)

Gli Lsu (Lavoratori Socialmente Utili) delle ditte di pulizie degli istituti scolastici di Napoli e provincia sono sul piede di guerra. Dal 17 febbraio, per tre giorni e tre notti, hanno occupato decine di scuole e la protesta si è estesa rapidamente a macchia d’olio interessando una settantina (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSAnno 2014 RSSNumero 124 - Marzo 2014   ?