Internazionale
Home > Il Giornale > Numero 157 - Gennaio 2018 > Numero 157 - Gennaio 2018

Numero 157 - Gennaio 2018

Articoli di questa rubrica


Editoriale

La “ripresa” riempie le tasche dei più ricchi (Numero 157 - Gennaio 2018)

Ai lavoratori nemmeno le briciole
C’è la competizione elettorale e c’è la lotta vera. Nella prima si fronteggiano dei partiti che sono tutti più o meno dei comitati per catturare i consensi necessari, in un regime parlamentare, a formare un governo. I toni accesi che usano, le accuse e le ingiurie che si scambiano, sono sinceri solo (...)


Filo rosso

Vecchie lezioni di politica (Numero 157 - Gennaio 2018)

Il parlamento italiano non è in realtà formato da partiti saldamente delineati, e nel divertentissimo Montecitorio, sui seggi della Camera, la rappresentanza d’interessi non assume la forma esplicita degli interessi degli agrari e degli interessi degli industriali, della piccola e della grande (...)


Il periodo elettorale è un periodo fecondo per gli imbonitori di mestiere della politica: potrebbero dire tutto e il contrario di tutto, e tutto fa brodo per rastrellare consensi. Così, con 450.000 contratti a termine su 497.000 contratti registrati tra novembre 2016 e novembre 2017, il PD può sparare fanfaronate a raffica millantando “il massimo degli occupati dal 1977”!

FACCE DI BRONZO ….. (Numero 157 - Gennaio 2018)

E’ cominciata la lunga maratona che ci porterà, da qui al 4 marzo prossimo, alle elezioni politiche. Ce ne siamo accorti dal lungo scoppiettante elenco di promesse mirabolanti che provengono da tutti i partiti e/o coalizioni dell’arco costituzionale. Evidentemente nel momento in cui si deve (...)


Un nostro lutto

Un rivoluzionario che veniva dalla classe operaia (Numero 157 - Gennaio 2018)

Il nostro compagno Pasquale Cerase è morto lo scorso 30 dicembre, dopo aver lottato con una malattia che lo aveva indebolito ma non gli aveva impedito di essere un attivo militante rivoluzionario fino all’ultimo. Sul piano umano, Pasquale era l’amico e il fratello che tutti vorremmo avere. Queste (...)


Riva di Chieri (Torino)

L’Embraco annuncia la chiusura della fabbrica e i licenziamenti collettivi (Numero 157 - Gennaio 2018)

Gli operai si mobilitano con lo sciopero e il presidio permanente davanti ai cancelli dello stabilimento
“Siamo usciti dalla crisi più lunga dal dopoguerra!”, “La ripresa è ormai strutturale!”. Quanto volte in questi ultimi mesi abbiamo sentito lor signori strombazzare queste frasi che stridono di fronte ad una realtà ben diversa, fatta di chiusure di fabbriche, di perdita di posti di lavoro, di salari (...)


Fca: boom di utili in America e cali produttivi in Europa. In Italia è sempre più fosco il futuro degli operai del gruppo (Numero 157 - Gennaio 2018)

Non è certo una novità che Fca abbia al centro delle sue strategie la conquista di uno spazio sempre più competitivo nel mercato mondiale dell’auto spostando il suo asse d’intervento oltreoceano. Lo confermano gli utili registrati dal gruppo nel terzo trimestre 2017: 910 milioni di euro, il 50% in (...)


AFERPI PIOMBINO

CONTENZIOSI LEGALI, QUERELE E ALTRE MISERIE (Numero 157 - Gennaio 2018)

Sembrerebbe una farsa, se per i lavoratori non fosse un dramma. Mentre perfino i sindacati confederali preferiscono affidarsi a un’istanza di risarcimento danni contro Aferpi-Cevital, piuttosto che mobilitare i lavoratori, la maggior parte di questi assiste attonita al progressivo sfascio dell’acciaieria che – secondo il suo acquirente Issad Rebrab – doveva diventare “il centro mondiale dell’acciaio di qualità”…
Finisce in una grottesca rassegna di accuse e controaccuse, con tanto di contenziosi legali, praticamente di tutti contro tutti. Nell’ordine: dell’Amministrazione straordinaria contro Aferpi-Cevital per inadempienza contrattuale; del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi contro il (...)


La Fondazione Musei Torino licenzia 28 lavoratori e parte la mobilitazione (Numero 157 - Gennaio 2018)

Vergognoso scarica barile di Comune e Regione sulle responsabilità dei licenziamenti. Continuano le assemblee e i presidi in città. I lavoratori dei musei sono pronti allo sciopero
“Siete licenziati!”. È il biglietto di auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo inviato a 28 lavoratori dei musei torinesi, proprio a ridosso delle feste natalizie, dalla Fondazione Torino Musei, tra i cui soci figurano Regione, Comune, Fondazione CRT e Fondazione Compagnia di San Paolo. Da (...)


Lotte di classe nel polo logistico di Stradella (Numero 157 - Gennaio 2018)

Dove c’è il capitale c’è la lotta di classe. Un binomio indivisibile, frutto della fisiologica inconciliabilità di interessi tra capitale e lavoro. Il caso dell’Akno Business Park di Stradella può essere citato come esempio da manuale di questo fatto. Un immenso polo logistico sorto nel nulla della (...)


Novità editoriale :

L’opposizione comunista in URSS – I trotskisti Tomo 1 : 1923-1927, la lotta antiburocratica all’interno del partito bolscevico (Numero 157 - Gennaio 2018)

Di Pierre Merlet Edizioni « L’Internazionale » Traduzione a cura del Collettivo politico Guevara e de « L’Internazionale »
I nemici più risoluti dello stalinismo sorsero dalle file del partito bolscevico che aveva guidato la Rivoluzione russa dell’ottobre 1917. Fin dal 1923, numerosi dirigenti e militanti bolscevichi diedero vita all’Opposizione di sinistra per combattere la burocrazia e la sua espressione politica: (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSNumero 157 - Gennaio 2018   ?