Internazionale
Home > Il Giornale > Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017 > Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017

Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017

Articoli di questa rubrica


Approvare la Sanità integrativa? (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Si presuppone che l’accordo quadro del pubblico impiego prima o poi verrà presentato ai singoli suoi quattro comparti per essere poi recepito nei rinnovi dei rispettivi contratti nazionali. Viene da chiedersi come faranno i confederali a convincere medici, infermieri e operatori sanitari che se (...)


Stati Uniti: con Trump, i grandi padroni nella stanza dei bottoni (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Donald Trump ha già scelto i suoi ministri, che dovranno ancora essere approvati dal Senato prima di costituire ufficialmente il suo governo. Le sue nomine mirano allo stesso tempo a soddisfare i più reazionari dei suoi sostenitori e a rassicurare la grande borghesia, i suoi miliardari ed i suoi (...)


La morte di Fidel Castro

Che cosa fu la rivoluzione cubana (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Fidel Castro, principale dirigente della rivoluzione cubana, è morto il 25 novembre, dieci anni dopo avere trasmesso il potere a suo fratello Raúl. A Cuba, gran parte della popolazione gli ha reso omaggio, mentre nelle cancellerie delle grandi potenze si cercava quale rappresentante di (...)


La distruzione di Aleppo e la barbarie del mondo capitalista (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

In Siria, prima di essere rioccupata dalle forze del regime, Aleppo è stata per mesi sotto le bombe. Gli abitanti di questa città grande come Torino hanno subito i bombardamenti dell’esercito siriano sostenuto dalla Russia. “Le vie sono piene di gente sotto le macerie. Muoiono perché non si possono (...)


Dopo sette anni di vacanza contrattuale il Governo promette – ma non per tutti! – un’ottantina di euro di aumento (a regime, quindi fra tre anni) per il contratto dei dipendenti pubblici; per ora è solo una preintesa, opportunamente sfornata alla vigilia del referendum – ma evidentemente poco allettante per i dipendenti pubblici. La Ministra Madia ci tiene molto a sottolineare che sarà un aumento “medio”, non “minimo” come chiedevano i sindacati.

CONTRATTI LEGGERI, ARMAMENTI PESANTI I medici... (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

CONTRATTI LEGGERI, ARMAMENTI PESANTI I medici degli ospedali, che abitualmente devono saltare ferie e riposi per non lasciare i reparti scoperti, non possono permettersi nemmeno di scioperare. Il loro contratto, come quello degli altri dipendenti pubblici, è rimasto fermo per sette anni, e (...)


Che cos’è il socialismo? (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Il secolo che ci separa da uno dei periodi più straordinari della storia moderna, quello che va dall’inizio della Prima guerra mondiale alla Rivoluzione dell’ottobre 1917, fino alla fondazione dell’Internazionale comunista e ai vari tentativi rivoluzionari che le classi lavoratrici cercarono di (...)


Le attese tradite dei metalmeccanici (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Dopo 17 mesi senza contratto nazionale, i lavoratori si aspettavano qualche cosa di meglio. Forse sarebbe meglio dire che si aspettavano almeno qualche cosa. Invece se c’è qualcosa, in questa intesa siglata il 26 novembre da Fim, Fiom e Uilm, e messa ai voti in fretta e furia a ridosso delle (...)


Alternanza scuola-lavoro nella continuità dello sfruttamento capitalistico (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

La scuola è una delle sovrastrutture cardine del capitalismo. Il suo ruolo non si limita ad imprimere alle nuove generazioni quella forma mentis grazie alla quale accetteranno il capitalismo e lo scambio mercantile come unico modo di produzione e distribuzione dei mezzi di sussistenza possibile, (...)


Il ritorno dei working poor (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Sui mass media della borghesia italiana quella del working poor è ormai una figura evocata con frequenza. Questo fenomeno – i lavoratori che, pur avendo un impiego, rimangono indigenti – è da tempo radicato nella società statunitense, ma in quella italiana è stato a lungo molto ridotto. Per decenni, (...)


A dispetto della propaganda xenofoba di marca leghista, ma ormai sponsorizzata da più parti dato che a quanto pare porta voti, il fenomeno delle migrazioni ha aspetti poco conosciuti che smentiscono i luoghi comuni, e non riguarda solo i popoli extracomunitari. Se ci fidiamo dei numeri invece delle chiacchiere, e ci occupiamo della realtà, la realtà ci sorprende.

ANCHE NOI SIAMO “IMMIGRATI” (Numero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017)

Dal 2008, anno dell’inizio della crisi economica, la popolazione europea a rischio povertà o esclusione sociale è aumentata di quasi tre milioni di individui, e ha raggiunto nel 2015 la drammatica quota di 118,7 milioni, cioè quasi un quarto dell’intera popolazione UE. Tra i Paesi in cui l’indice di (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale RSSNumero 147 - Dicembre 2016 - Gennaio 2017   ?