Internazionale
Home > Il Giornale > Il Giornale

Il Giornale

Articoli di questa rubrica


Editoriale

Una “ripresa” costruita sullo sfruttamento (Numero 154 - Settembre 2017)

Fra di loro, banchieri e industriali si raccontano che la ripresa si sta consolidando. Il governo Gentiloni se ne attesta il merito, non dimenticando di spartirlo con Renzi. Ma, come al solito, se di ripresa si tratta, non sono certo le condizioni dei lavoratori che si “riprendono”. Anzi, proprio (...)


Filo rosso

Che cos’è davvero la lotta di classe? (Numero 154 - Settembre 2017)

Tutti convengono che noi dobbiamo organizzare la lotta di classe del proletariato. Ma cos’è la lotta di classe? Quando gli operai di una fabbrica, o di una professione, affrontano il loro padrone o i loro padroni, questa è lotta di classe? No, non ne è che un fragile embrione. La lotta degli operai (...)


Il girone dell’alternanza scuola-lavoro (Numero 154 - Settembre 2017)

L’agghiacciante carosello di abusi al quale l’obbligo di alternanza scuola-lavoro ha aperto le porte, non rallenta la sua corsa verso nuove vette di sconcerto. Abbiamo letto sui quotidiani di come un consistente numero di imprenditori del settore turistico e della ristorazione stia sfruttando (...)


ACCIAIERIE DI PIOMBINO

UNA PROROGA INTERMINABILE (Numero 154 - Settembre 2017)

A due mesi dalla manifestazione del 29 giugno e dalla successiva firma del cosiddetto “Addendum” - ennesima dilazione delle scadenze per la ripartenza delle acciaierie di Piombino - come volevasi dimostrare…niente di quanto pattuito è stato realizzato
Ancora una volta le attese si sono rivelate illusorie. I lavoratori di Piombino avevano provato a ridestare l’attenzione sulla loro situazione con il corteo del 29 giugno scorso, che aveva bloccato la statale 398 all’altezza del Gagno, fermando il traffico con code fino a Venturina, e stavolta (...)


Fra le novità portate dall’estate, in attesa della consueta stretta autunnale, le riflessioni sui nuovi regali da destinare alle imprese, e i calcoli preventivi sull’allungamento dell’età lavorativa. Passando, ovviamente, per i progettati salari legati alla produttività.

DI PIU’ ALLE IMPRESE…DI MENO AI LAVORATORI (Numero 154 - Settembre 2017)

Anche il fondo Monetario Internazionale, nel suo ultimo rapporto sull’Italia uscito in piena estate, ha dovuto constatare che nel nostro Paese si guadagna meno di venti anni fa, con i salari e la ricchezza della popolazione in età lavorativa che sono scesi al di sotto dei livelli del 1995. (...)


Torino

Presidio ad oltranza alla Comital di Volpiano (Numero 154 - Settembre 2017)

Gli operai protestano contro l’annunciata chiusura dell’azienda
La Comital di Volpiano, cittadina alle porte di Torino, venerdì 28 luglio ha comunicato la decisione di chiudere lo stabilimento ed il conseguente licenziamento dei 138 lavoratori. La risposta degli operai non si è fatta attendere: da lunedì 31 luglio sono in assemblea permanente e presidiano i (...)


Cento anni fa: Russia agosto – settembre 1917

Il colpo di stato mancato di Kornilov (Numero 154 - Settembre 2017)

Sei mesi dopo la rivoluzione di febbraio 1917, il generale Kornilov, nominato dal governo provvisorio di Kerenskij alla testa degli eserciti, si proclamò salvatore della santa Russia. Voleva instaurare la sua dittatura e sbarazzarsi della rivoluzione. Per ciò doveva prima allontanare lo stesso (...)


Spagna: dopo gli attentati a Barcellona e Cambrils (Numero 154 - Settembre 2017)

Questo è un commento dei nostri compagni spagnoli di Voz Obrera (Voce operaia – UCI Spagna) pubblicato dopo gli attentati jihadisti in Catalogna, che hanno fatto 15 vittime e decine di feriti. “In piena stagione turistica, questo attentato ha colpito persone di 35 nazionalità, colpite casualmente (...)


Francia

Macron all’attacco contro il mondo del lavoro (Numero 154 - Settembre 2017)

Il governo francese ha pubblicato a fine agosto i decreti con cui vuole fare passare le sue modifiche del codice del lavoro. È un attacco frontale contro il mondo operaio. L’attacco principale consiste nel demolire il contratto di lavoro, permettendo al padronato di rimetterlo in discussione (...)


Ottenuto un aumento di salario del 10%, bonus di produttività e verifiche dei carichi di lavoro

Fca Serbia. Tre settimane di sciopero allo stabilimento di Kragujevac (Numero 154 - Settembre 2017)

Tra le richieste degli operai aumenti di salario e carichi di lavoro meno gravosi.
Lo scorso luglio, gli operai dello stabilimento della FcaSrbija di Kragujevac, in Serbia, sono entrati in sciopero per ottenere aumenti di salario e riduzione dei carichi di lavoro. La FcaSrbija, dove oggi si produce la 500L, è l’erede della storica Zastava, la storica fabbrica statale di (...)


| Home | Area riservata |

     RSS it RSSIl Giornale   ?